last site
Vilam. Panorami

Luppolizzazione dell'isola

next site
Kandholhudhoo

MEEDHOO e BUSHY - Addu, l'atollo più a sud

Addu Atoll: The journey route at the Island-hopping from Gan to Hulhudhoo and Bushy Island

Hulhudhoo: We go in the main street in the town

Hulhudhoo: The cemetery of the native island

Hulhudhoo: Young Maldivian girl

Ad Equator Village Gan, tutti gli ospiti per cui è previsto il trattamento "all inclusive", possono partecipare al "island-hopping" anche se non ne varrebbe la pena. Con un grande battello si viene portati all'isola abitata da maldiviani Hulhudhoo (Feydhoo è più bella) e per mezz'ora si può praticare lo snorkeling presso il reef di Bushy Inside e per concludere, a bordo di un piccolo motoscafo si viene trasferiti a Bushy, attraversando uno stretto passaggio aperto nel reef. Per Bushy è assolutamente consigliato indossare calzature, dato che la maggior parte della spiaggia è costituita da corallo morto. Dopo il solito pesce oppure una spaghettata si può fare dello snork nella laguna morta, dove l'acqua è profonda ca. 50-70 cm (non interessante). Nel pomeriggio si fa rientro a Gan e nell'eventualità che si incontrassero i delfini, numerosi nell'atollo di Addu, quantomeno alla fine è valsa la pena di partecipare all'escursione.

1 = Addu Atoll: itinerario dell'escursione
2 = Hulhudhoo: via prinzipale
3 = Hulhudhoo: campo santo
4 = Hulhudhoo: ragazza

5 = Hulhudhoo: pontile d'atterraggio
6 = Bushy: trasferimento all'isola
7 = Bushy: la "spiaggia"
8 = Addu atollo: delfini al rientro

Scusate prego la qualità scadente di queste 7 foto. Si tratta di screenshots tratte da un video.

Hulhudhoo: Now we drive on by boat to Bushi

Bushi: The little boat takes us from the excursion boat to the uninhabited island Bushi

Bushy: You can go only with sandals over this "beach"

Addu Atoll: Dolphins accompany us at almost every boat trip

 

DHANGETHI - isola di Maldiviani nell'atollo Ari-Sud

the inhabited island Dhangethi in the Ari-atoll

school-girls on Dhangethi

Il simbolo di Dhangethis non è l'arco di benvenuto ma bensì due alberi di Banyan e pare porti molta fortuna agli innamorati sostarvi sotto per una notte. Sotto a sinistra: scolari. Sopra a destra: questa vettura sta li solo per questioni di prestigio, dato che è completamente circondata da un muretto. Sotto a destra: nelle vie principali si vendono articoli di moda in gran quantità a prezzi convenienti.

this car is not for drive, only for prestige ;-)

Souvenir-shops in the mainstreet from Dhangethi

 

FOAMMULAH - isola di Maldiviani nell'atollo di Gnaviyani

Airial photo of Foammulah

the harbour of Foammulah

Foammulah, chiamata anche Fuvahmmulah è l'unica isola di questo atollo. Si può asserire che l'atollo sia costituito da quest'unica isola, abitata da ca. 9100 maldiviani. Thor Heyerdahl studiò qui le uniche rovine antiche presenti e qui si trova anche uno dei due unici laghi di acqua dolce esistenti alle Maldive.

osservi al fuvahmulah.net

the harbour of Foammulah

the freshwater lake, one of the only two in the Maldives

 

HURASDHOO - isola disabitata nell'atollo di Ari-Sud

the uninhabited Pineapple Island

Poco distante da Mirihi si trova questa bella isola disabitata, chiamata anche Pineapple Island, dove è prevista la sosta a mezzogiorno. Fortunatamente rimane tempo a sufficienza per fare dello snorkeling prima e dopo, dato che il house-reef presenta coralli veramente spettacolari. Questa escursione è assolutamente consigliabile.

 

KANDHOLHUDHOO - prima del 2003 isola per escursioni, ora resort

Kandholhudhoo 2002 with the old landing-stage, visited 2002 at a snorkel-excursion from Maayafushi

the House reef of Kandholhudhoo

L'isola Kandholhudhoo fino al 2002 era disabitata ed aveva il più bel house-reef anche dopo El Ninjo. Ora l'isola è abitata ma può essere ancora visitata durante le escursioni.

 

all'isola Kandholhudhoo

Kandholhudhoo 2004

House reef of Kandholhudhoo

 

MADHIVARU - fino a poco tempo fa era un'isola disabitata, tra breve sarà un resort

Partendo da Maayafushi, vengono organizzate belle escursioni, incluso un BBQ, che offrono buone possibilità di snorkeling. A volte viene organizzata una grigliata anche alla sera con possibilità di pernottamento in spiaggia. Anche da Bathala, che si trova alla stessa distanza, vengono organizzate escursioni a Madivaru (chiamata anche Madhivarhoo). A Madivaru vive una famiglia di maldiviani che tiene, più o meno, pulita l'isola. Sull'isola, che presenta una ricca vegetazione formata in prevalenza da palme a vite, vivono anche alcune famiglie di conigli. Madhivaru sta per essere trasformata in piccolo resort che ospiterà le imbarcazioni dei subacquei durante le loro soste.

più molto attentamente giungle delle palme della vite su Madhivaru

the great beach of the uninhabited Island Madhivaru.

Un 360° Java ha animato Panorama dall'isola Madivaru del uninhabitate nel nordest del Ari-Atoll
104 KB grande Java Panorama

 

THELUVELIGAA (THELLAGA) - isola disabitata nell'atollo di Ari-Sud

Il viaggio a Thellaga (Theluveligaa) ci porta in direzione nord-nord-ovest e dura ca. 1 ora. Alcune rovine ricordano i tempi dell'occupazione da parte degli inglesi e l'immondizia "dimenticata" invece, ai visitatori provenienti da Machchafushi. Il house-reef è interessante ma a causa delle maree la vista in acqua viene offuscata dalla finissima sabbia. Nel passaggio attraverso la barriera corallina e sull'isola si trovano resti risalenti all'occupazione inglese. Escursione consigliabile !

the uninhabited Island Thellaga

our Neckermann-Travelguide under the Palms

 

PESCA NOTTURNA o MATTUTINA

our Dhoni

Nightfishing: Melanie Carte with her big Fish, a big Twinspot-snapper. Congratulation !

even if reef shark probably survives this gray one, it is a pity that such fish are caught at all eternally!

Più volte in settimana è possibile partecipare alla pesca notturna o a quella mattutina ma non tutti hanno lo stesso successo come Melanie di Kent, con questo grosso Lutjanus bohar. La maggior parte delle volte vengono pescati i pesci variopinti di barriera, giovani squali oppure pesci troppo piccoli. A volte non abbocca nessun pesce ma l'amo si impiglia nel corallo e, strappandolo per liberarlo, il corallo viene spezzato e distrutto inevitabilmente! Nella maggior parte dei casi vengono pescati Cephalopholis miniatus, Sargocentron spiniferum persino trigoni e squali di barriera. Accade anche che giovani pesci strappino prepotentemente l'esca dall'amo. Solamente l' 1-2% dei pesci pescati sono commestibili, gli altri vengono ributtati in mare oppure dati in pasto ai pesci al pontile. Secondo lei, ne vale la pena?
Sarebbe preferibile partecipare ad una sunset-cruise. Queste gite godono di sempre maggior popolarità. Alla sera si viene portati in mare aperto per godersi lo spettacolo del tramonto direttamente dalla barca in compagnia di un buon goccio ed i pesci … lasciamoli vivere !


Chiedo scusa per il guasto italiano, ma Google non può andare meglio e non posso.

© Gerhard Geyer - L'utilizzo di pagine, testi ed immagini, è consentito esclusivamente dopo approvazione scritta !

indietro all'inizio laterale

Se non vedete il menu, allora scattisi qui !